Select Language:

Comune di Trissino

Trissino si sviluppa su due brevi digitazioni collinari dei monti Lessini comprese tra i corsi dei torrenti Chiampo ed Agno-Guà. Ad occidente si raccorda con gradualità ai bassi fianchi del complesso montuoso di origine vulcanica del Monte Faldo, mentre ad oriente si attesta sui versanti ripidi della dorsale di Castelgomberto che ha direzione meridiana come quella su cui insiste il territorio collinare, ma è strutturata su rocce di prevalente origine sedimentaria marina.

Trissino come la Piccola Pompei di Vicenza? La recente scoperta dell’antica Dripsinum-Drixinum (uno dei 34 oppidum che il grande Plinio il Vecchio disse di esservi nel Venetorum angolus), potrebbe essere una delle scoperte archeologiche più importanti non solo del Veneto: si tratta in particolare del ritrovamento di strutture sommerse dai detriti alluvionali dell’Agno a Valbruna di Tezze di Arzignano e messe in mostra dall’alluvione di Ognissanti del 2010, in quanto il torrente ha scavato ulteriormente nell’attuale alveo. Dal punto di vista storico-culturale di particolare interesse è il borgo antico, nato sulle propaggini del Colle. L’antico abitato è dominato dalla chiesa arcipretale dedicata a Sant’Andrea apostolo. Ai piedi del campanile si trova la Grotta, una cavità naturale consacrata alla Madonna di Lourdes. Sulla sommità del campanile che sorge sul Colle delle Bastie, si trova l’imponente statua in ferro, bronzo e lamine di rame sbalzato dell’Arcangelo San Michele.

Gli eventi locali sono strettamente legati alla cultura enogastronomia locale. Tra i più rinomati c’è la Festa del Gnocco che si svolge a metà settembre ed è una manifestazione culturale nata nel 2005 volta alla valorizzazione del territorio collinare di Selva, località del Comune di Trissino e della patata di Selva, un prodotto agricolo che dà ottimi risultati sia in termini di qualità che di quantità grazie alle condizioni pedo-climatiche del territorio collinare trissinese. Per riuscire nell´intento di far assaporare la genuinità e le qualità delle patate di Monte Faldo (di denominazione comunale De.Co.) si è deciso di prepararle e distribuirle sotto forma di gnocchi fatti a mano riprendendo così le ricette della tradizione contadina. Oltre alla patata, tutti i prodotti agricoli del territorio collinare vengono valorizzati e pubblicizzati durante la manifestazione, come i formaggi ed altri prodotti caseari e non, grazie alla mostra mercato che permette a chiunque coltivi direttamente un fondo agricolo di poter vendere i propri prodotti in eccedenza.

Tra i vini si ricordano il rosso Verdugno IGT e tra i vini bianchi il Cabernet Sauvignon DOC, il Chardonnay DOC, il Riesling DOC ed il Pinot grigio IGT.

A Trissino è possibile fare anche percorsi naturalistici: lungo gli argini del fiume Guà il cosiddetto Rotte di Guà oppure sulla zona collinare il Sentiero delle Bastie, molteplici sono anche i percorsi a cavallo o in mountain bike.